“EVENTI DELLE MERAVIGLIE 2020”: CONTRIBUTI AI COMUNI PER EVENTI, FESTE E INIZIATIVE TURISTICO-CULTURALI

La Giunta regionale ha dato il via libera a “Eventi delle meraviglie 2020”, con l’obiettivo di sostenere in modo concreto la programmazione degli eventi, feste, manifestazioni e iniziative turistico – culturali nei singoli Comuni del Lazio già per l’estate in corso per rilanciare l’economia e la socialità del territorio e favorire sia la ripresa del turismo di prossimità sia il prolungamento del soggiorno dei turisti che visitano il Lazio, in un’ottica di sensibilizzazione ai temi della sostenibilità turistica e ambientale;.

I Comuni del Lazio, a cui sono assegnati gli importi, devono:

  • apporre su tutti i materiali di comunicazione, il logo degli “Eventi delle Meraviglie” della Regione Lazio nella specifica versione relativa al periodo dell’anno in cui avrà luogo l’evento, come sarà specificato nella pagina regione.lazio.it/logomeraviglie;
  • presentare una manifestazione di interesse, sulla base dello schema che sarà predisposto dall’Agenzia Regionale del Turismo, secondo il seguente calendario:
    – per gli eventi che si terranno nei mesi estivi a partire dalla data di approvazione del presente
    atto ed entro il 30 settembre 2020, le richieste dovranno pervenire entro il 25 luglio c.a.;
    – per gli eventi che si terranno dal 1° ottobre ed entro il 30 novembre 2020, le richieste
    dovranno pervenire entro il 25 agosto c.a.;
    – per gli eventi che si terranno dal 1° dicembre ed entro il 31 dicembre 2020, le richieste
    dovranno pervenire entro il 25 ottobre c.a.;
  • presentare un’unica manifestazione di interesse, nei limiti degli importi assegnati e riportati nella tabella allegata alla determinazione;
  • a rendicontazione dell’evento, ciascun Comune dovrà predisporre un apposito prospetto contabile delle spese sostenute, debitamente approvato con specifica deliberazione di Giunta comunale.

L’Agenzia regionale del Turismo provvederà all’adozione degli atti amministrativi e contabili connessi all’erogazione dei contributi previa predisposizione di apposito avviso pubblico per la raccolta delle domande.

SCARICA LA DELIBERAZIONE